Il Corso è ad esaurimento e chiude quest'anno con la classe V.

Il Diplomato...

- ha competenze specifiche nel campo dei materiali, delle analisi strumentali chimico-biologiche, nei processi di produzione, in relazione alle esigenze delle realtà territoriali, negli ambiti chimico, biologico, farmaceutico, biomedicale, alimentare
-ha competenze nel settore della prevenzione e della gestione di situazioni a rischio ambientale e sanitario

Competenze:

-integrare competenze di chimica, di biologia e microbiologia
-
utilizzare modelli appropriati per investigare su fenomeni e interpretare dati sperimentali
-
utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare
-
padroneggiare il linguaggio formale e i procedimenti dimostrativi della matematica;
-possedere gli strumenti matematici, statistici e del calcolo delle probabilità necessari per la comprensione delle discipline scientifiche e per poter operare nel campo delle scienze applicate
-
applicare i principi e gli strumenti in merito alla gestione della sicurezza degli ambienti di lavoro, del miglioramento della qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi
-
intervenire nella pianificazione di attività e controllo della qualità del
lavoro nei processi chimici, microbiologici, biotecnologici…
-
individuare e gestire le informazioni per organizzare le attività sperimentali
-
acquisire i dati ed esprimere quantitativamente e quantitativamente i risultati delle osservazioni di un fenomeno attraverso grandezze fondamentali e derivate
-
essere consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie, nel contesto culturale e sociale in cui sono applicate

In particolare...

Vengono identificate, acquisite e approfondite le competenze relative alle metodiche per la caratterizzazione dei sistemi biochimici, biologici microbiologici e anatomici e all’uso delle principali tecnologie sanitarie nel campo biomedicale, farmaceutico e alimentare, al fine di identificare i fattori di rischio e causali di patologie e applicare studi epidemiologici, contribuendo alla promozione della salute personale e collettiva.





















Gli Obiettivi

Il corso di Chimica, materiali e biotecnologie nell’articolazione Biotecnologie sanitarie, subentra nella nostra scuola, in seguito alla riforma, all’indirizzo biologico del Liceo scientifico tecnologico del progetto Brocca. Gli insegnanti del «vecchio» corso, partendo dalla constatazione che lo sviluppo delle tecnologie ha profondamente inciso sulla stabilità delle conoscenze, hanno limitato la pretesa di consegnare saperi, abilità e capacità definitive, e puntano invece allo sviluppo di requisiti quali la capacità di apprendere, di scegliere, di cooperare, di risolvere problemi.

E, fin dall’inizio, l’idea è stata quella di affiancare alla trasmissione di conoscenze consolidate, l’acquisizione di metodi, la sollecitazione dell’intelligenza critica, della ricerca, dell’approfondimento. Con gli anni e l’esperienza questi obiettivi sono stati raggiunti e ciò ha permesso agli studenti di ottenere risultati davvero ottimi con una percentuale di laureati (lauree quinquennali e triennali), tra gli studenti diplomati, di poco inferiore al 50%.

Il nuovo corso parte con gli stessi insegnanti che continueranno a utilizzare le stesse metodologie, tra l’altro in sintonia con quanto indicato dal MIUR. La continuità del corpo insegnante, l’affinità tra le materie del vecchio e del nuovo, la possibilità di continuare ad affiancare i laboratori allo studio della teoria, sono le migliori garanzie per chi si appresta ad affrontare il nuovo «corso chimico – biologico» al Duchessa di Galliera di non fare un salto nel buio, ma di proseguire su un percorso sicuro e ben tracciato verso una meta importante, quella dell’apprendimento consapevole.